00

Nessun prodotto

Spedizione gratuita!Spedizione
0,00€

Prodotto aggiunto al tuo carrello

Quantità
Totale

Ci sono 0 articoli nel tuo carrello.Il tuo carrello contiene un oggetto.

Totale prodotti: 
Totale spedizione: Spedizione gratuita!: 
Tasse0,00€
Totale: 
Continua lo shoppingProcedi con il checkout

Il magnesio è un eroe della salute a tutto tondo

Dove saremmo senza magnesio?

Il magnesio è un eroe della salute a tutto tondo

Updated on

Dove saremmo senza magnesio? Le complessità e gli usi del magnesio nel corpo sono infiniti, rendendolo vitale per il nostro benessere, eppure la carenza di magnesio è incredibilmente comune. Si stima che quasi un terzo della popolazione generale sia privo di questo importante minerale. Sorprendentemente, questa carenza è spesso trascurata nella maggior parte delle pratiche sanitarie, nonostante l'implicazione che il basso contenuto di magnesio contribuisce ad una vasta gamma di condizioni croniche, tra cui l'alta pressione sanguigna, il diabete e le malattie cardiache.

Cosa sappiamo del magnesio?

Il magnesio è un minerale che abbonda nel nostro ambiente naturale e nei nostri corpi. Accanto al potassio, è ilsecondo ione più abbondante presente nelle nostre cellule ed è vitale per numerose funzioni fisiologiche. Gli scienziati hanno identificato che il magnesio è coinvolto nell'attivazione di oltre 300 enzimi e composti del corpo ed è un componente chiave per l'energia e il metabolismo.

Ossa sane - cuore sano - sistema nervoso sano

Fortunatamente, siamo in grado di procurarci il magnesio sia attraverso il cibo che attraverso l'acqua e oltre la metà di tutto ciò che assorbiamo si deposita nelle ossa, mentre il magnesio rimanente può essere trovato all'interno dei tessuti molli. Durante la digestione il magnesio viene rilasciato dal cibo, assorbito attraverso la parete dell'intestino e trasportato alle ossa per essere conservato. Circa l'1% si fa strada verso i globuli rossi e il siero del sangue. Qualsiasi eccesso di magnesio viene espulso dai reni. Mantenere le ossa forti e in salute e regolare la contrazione e il rilassamento dei muscoli, sono due dei compiti principali che il magnesio svolge. Il magnesio è anche importante per la salute dei globuli rossi e il siero contiene circa l'1% di magnesio. Questo minerale è anche vitale per regolare il ritmo cardiaco e sostenere la normale funzione neurologica. Ciò è dovuto alla sua influenza sui neurotrasmettitori, i messaggeri chimici del sistema nervoso.

7 principali vantaggi del magnesio

  1. Salute scheletrica: il magnesio aiuta a regolare il calcio all'interno dei denti e delle ossa. Infatti, il calcio è necessario per il legame del magnesio allo smalto dei denti. Il magnesio influenza i processi ormonali coinvolti nel metabolismo del calcio osseo e si pensa che aumenti l'attività della vitamina D, che è anche coinvolta nell'assorbimento del calcio. Il magnesio è importante per la salute dello scheletro come il calcio, gli studi dimostrano che le donne con osteoporosi hanno meno magnesio osseo.

  2. Sollievo dallo stress: il magnesio agisce insieme a vitamina C, B6, B5 e zinco per mantenere la salute surrenale e produrre ormoni dello stress surrenale. Squilibri alimentari come elevate assunzioni di grassi e calcio possono intensificare l'inadeguatezza del magnesio soprattutto in condizioni di stress. Stress se fisico o emotivo aumenta il bisogno di magnesio.

  3. Salute ormonale: il magnesio ha un effetto significativo sugli ormoni femminili ed è legato alla ritenzione di liquidi, all'aumento di peso e al dolore al seno, tutti comuni per le donne che soffrono di sindrome premestruale (PMS). La ricerca mostra che gli sbalzi d'umore premestruali sono spesso aiutati dall'integrazione di magnesio.

  4. Produzione di energia e diabete: il magnesio è particolarmente critico per la produzione di energia ed è quindi spesso un fattore importante nei disturbi legati alla fatica come la sindrome da stanchezza cronica. Per il suo ruolo fondamentale nel metabolismo dei carboidrati e la sintesi e la secrezione di insulina, il magnesio è anche legato al diabete. È interessante notare che i malati di diabete hanno spesso carenza di magnesio.

  1. Salute cardiovascolare: il magnesio agisce insieme al calcio, al sodio e al potassio per controllare il tono muscolare dei vasi sanguigni e per questo motivo è stato studiato approfonditamente per il suo ruolo nelle malattie cardiovascolari. Il cuore è particolarmente sensibile ai livelli di magnesio impoverito e bassi livelli di questo minerale sono legati ad un aumentato rischio di arresto cardiaco improvviso. La carenza di magnesio è una caratteristica comune di condizioni come ipertensione, insufficienza cardiaca congestizia, aritmie, malattia vascolare periferica e prolasso della valvola mitrale. Gli studi hanno rilevato che le persone che vivono in aree con acque dure hanno un rischio ridotto di malattie cardiache, questo è dovuto all'aumento del livello di sali di magnesio nell'acqua.

  1. Sollievo dal dolore: i disturbi legati al dolore come emicrania, mal di testa da tensione e fibromialgia possono essere alleviati con l'integrazione di magnesio. Gli individui che soffrono di cefalea tensiva e di emicranie ricorrenti sembrano avere livelli inferiori di magnesio all'interno delle cellule. Ciò è probabilmente dovuto all'effetto che il magnesio ha sulla funzione dei muscoli vascolari e sul rilassamento dei nervi.

  1. Qualità del sonno: gli studi dimostrano che la carenza di magnesio influisce sul sonno, dovuto, si presume, al suo effetto sui ritmi circadiani e sulla produzione di melatonina, entrambi coinvolti nel ciclo sonno/veglia. L'integrazione con il magnesio ha dimostrato di migliorare l'insonnia negli anziani.

Cosa causa la carenza di magnesio?

È necessario consumare regolarmente alimenti ricchi di magnesio per evitare una carenza. Ciò è particolarmente importante durante i periodi di stress cronico poiché lo stress può portare a riserve di magnesio esaurite e certe condizioni mediche possono anche sconvolgere il bilanciamento di magnesio del corpo. Vale la pena notare che i virus responsabili di vomito o diarrea possono causare temporanee carenze di magnesio e condizioni come il Crohn, la colite ulcerosa, il diabete, un sanguinamento mestruale intenso, sudorazione eccessiva e malattie renali possono anche portare a carenza di magnesio. Inoltre, l'assunzione eccessiva di alcol, sale e caffè può abbassare i livelli di magnesio.

Segni rivelatori di carenza di magnesio

agitazione - ansia - insonnia - irritabilità - gambe stanche - nausea - vomito - palpitazioni - bassa pressione sanguigna - confusione - spasmo muscolare - debolezza muscolare - iperventilazione - scarsa crescita delle unghie - convulsioni

Alimenti che contengono magnesio

Gli alimenti ad alto contenuto di fibre sono generalmente ricchi di magnesio. Altrimenti, i cibi ricchi di magnesio includono alghe, tofu, noci, grano saraceno, grano integrale, miglio, segale, riso integrale, soia, avocado, mais dolce, fichi secchi, datteri e gamberetti.

Ricaricati con un integratore di magnesio liposomiale

La supplementazione può essere altamente raccomandata per gli anziani e le donne con PMS, mestruazioni intense o crampi mestruali. Questo integratore può essere di grande beneficio durante i periodi di stress o per chi ha problemi di salute o soffre di affaticamento, diabete o altre condizioni mediche. Ma la scelta di un integratore efficace è la soluzione. I produttori di Altrient hanno risposto alla preoccupante carenza globale di magnesio con un integratore liposomiale di magnesio biodisponibile di alta qualità, adatto anche a chi ha problemi intestinali. La bellezza delle formulazioni liposomiali orali rispetto agli integratori orali standard è che sono in grado di resistere alla degradazione nell'intestino e di raggiungere in modo efficiente le cellule din destinazione offrendo un assorbimento massimizzato attraverso una tecnologia di incapsulamento liposomiale all'avanguardia. Altrient è lieta di presentare questa nuova e rivoluzionaria forma di magnesio a beneficio di molti, non solo di pochi.

Jacqueline Newson BSc (Hons), Terapia nutrizionale



Bibliografia

  1. Abbasi B, Kimiagar M, Sadeghniiat K, Shirazi MM, Hedayati M, Rashidkhani B. L'effetto dell'integrazione di magnesio sull'insonnia primaria negli anziani: uno studio clinico in doppio cieco controllato con placebo. J Res Med Sci. 2012; 17 (12): 1161-9.

  2. Backman U, Danielson BG et al (1980). Effetti biochimici e clinici del trattamento profilattico di calcoli renali di calcio con idrossido di magnesio. Journal  Urology. 124, 770-774.

  3. Barragan-Rodriguez L, Guerrero-Romero F & Rodriguez-Moran M (2008). Efficacia e sicurezza dell'integrazione orale di magnesio nel trattamento della depressione negli anziani con diabete di tipo 2: uno studio randomizzato, equivalente. Magnesium Res. 21, 4, 218-23.

  4. Clayton P (2004). Health Defense2nd Edition. Aylesbury Bucks: sistemi di apprendimento accelerato.

  5. Scheda informativa sul supplemento dietetico. Magnesio. http://ods.od.nih.gov/factsheets/magnesium/ [Accesso 18.12.18].

  6. Elin RJ Disease-a-month (1988). Metabolismo del magnesio in salute e malattia. Science Direct. 34, 4, 166-218.

  7. Firoz M & Graber M. (2001). Biodisponibilità della preparazione commerciale statunitense del magnesio. Magnes Res.14, 257-62.

  8. Carenza di magnesio Hruby A, McKeown N M.: qual è la nostra situazione? Nutrition Today 2016; 51, 3: 121-128.

  9. Hua S. formulazioni liposomiali somministrate per via orale per la consegna di farmaci mirati al colon. Front Pharmacol. 2014; 5: 138.

  10. Jahnen-Dechent W, Ketteler M. Nozioni di base sul magnesio. Clin Kidney J. 2012;5 (1):i3-i14.

  11. Jones DS (2006). Manuale di medicina funzionale. Gig Harbor WA: The Institute for Functional Medicine.

  12. Osiecki H (2008). La bibbia della nutrizione 8ª edizione Australia: Bioconcepts Publishing.

  13. Rylander R (1996). Carenza di ambiente al magnesio come fattore di rischio cardiovascolare. European Journal of Cardiovascular Prevention & Rehabilitation. 3, 1, 4-10.

  14. Schecter M (2000).Il ruolo del magnesio come terapia antitrombotica. Wien Med Wochenschr. 150, 15-16, 343-7.

  15. Schauss, AG (1995). Minerali, oligoelementi e salute umana. USA: Life Sciences Press.

  16. Seelig MS (1994). Conseguenze della carenza di magnesio sull'aumento delle reazioni allo stress: implicazioni preventive e terapeutiche (revisione). Journal of the American College of Nutrition. 13, 5, 429-446.